domenica, maggio 27, 2018
Eating Out

I CIBI PIÙ COSTOSI AL MONDO

foodiestrip ha scelto per voi 8 piatti per il pranzo domenicale. Sempre che le vostre domeniche siano come quelle del Sultano del Brunei

Da regina dei francesi, Caterina De’ Medici, nel ‘500, portò con sé da Firenze le frittate, la salsa colla e il papero all’arancio, che ben presto divennero omelettes, béchamel e canard à l’orange. Inoltre introdusse la soupe d’oignons e la forchetta. Portò anche il pavone farcito con un chilo e mezzo di tartufo, ma questa tradizione, al contrario delle altre, si perse: il piatto era decisamente costoso. Prendendo spunto da Caterina e dalle ricche corti cinquecentesche, ecco alcune delle preparazioni, dei cibi e degli ingredienti più costosi al mondo

 

 

This post is also available in: English (Inglese)

Ficetola Barbara
Mi chiamo Barbara Ficetola e vissi d’arte. Prima ho frequentato l’Istituto d’Arte, e poi l’Accademia delle Belle Arti di Firenze. Ah, permettetemi di raccontarvi una leggenda. Immaginate una laureanda alla presentazione della propria tesi. Una commissione immancabilmente distratta, al pari della relatrice di tesi. Poi la ragazza comincia a narrare: parla d’arte, e di come farla percepire ai non vedenti del centro bolognese “Francesco Cavazza”. L’arte visuale per eccellenza da una parte, dall’altra chi non può goderne. Leggenda vuole che i ciechi videro, e la relatrice distratta pianse. Strane storie le leggende. Non hanno futuro. Non hanno passato. Ma lasciano visioni del mondo. La mia visione artistica ora la dedico a Foodiestrip. E, promesso, non mi occupo più né di futuro, né di passato, né di leggende.