sabato, giugno 23, 2018
Eating Out

IL CARNEVALE DI COLONIA, LISBONA, NIZZA E PRAGA. L’EUROPA PREPARA I FESTEGGIAMENTI

Nizza, Colonia, Lisbona e Praga sono solo alcune delle grandi città d'Europa che festeggiano sontuosamente il Carnevale. Le loro feste, però, mantengono ancora lo spirito originario

Carnevale viene da “charivari”, e ha origine dal latino o dal greco. Ciò che accomuna entrambe le ipotesi etimologiche è che sia il termine greco che quello latino hanno lo stesso significato. Quale? “Mal di testa”. Carnevale, dunque, deriva da termini che hanno a che far con l’hangover, o al massimo con il frastuono delle sfilate, che si tengono oggi come centinaia di anni fa.

L’antropologia ha dato un significato al Carnevale, che ha a che fare con l’eterno ritorno e lo sconvolgimento dello status quo. Si tratta di una manifestazione d’origine pagana in cui gli ultimi venivano vestiti da papa o re, e che terminavano con la distruzione del feticcio.

Dunque, il Carnevale esorcizzava il caos, interpretandolo con maschere e sfilate, e soprattutto vivendolo. La conclusione distruttiva (si pensi ai falò come quello dei V’Lurd che chiude il Carnevale di Offida, o il rogo del Nubbel di Colonia) richiamava l’ordine cancellando le gesta fatte nel periodo licenzioso. Periodo che in alcune città poteva durare anche un paio di mesi (è il caso del carnevale di Dunkerque in Francia) e nel quale il popolo scimmiottava e ridicolizzava il potere coi propri re e i propri tribunali.

Espressione di una vitalità turbolenta e a tratti distruttrice, il Carnevale è già iniziato in molte parti del mondo, e in Italia è molto sentito. Il viaggio di foodiestrip nel Carnevale avrà tre tappe in Italia e una, questa, in Europa.

Repubblica Ceca

Praga (8-13 febbraio)

Il Carnevale boemo inizia l’8 febbraio con il ballo in maschera detto Cristal ball, che si terrà presso il Clam-Gallas Palac.

Il giorno seguente la città entrerà nel  vivo. Nel Vicolo d’Oro potrete farvi cucire una maschera su misura, mentre il martedì grasso, sul fiume Moldava, si terrà una sfilata galleggiante. Oltre al carnevale dei bimbi si terrà una importante rassegna culinaria, la “Cuisine d’alchimiste”, alla quale parteciperanno i migliori ristoranti di Praga, che si metteranno a disposizione per far assaggiare la vera cucina boema.

Piatto tipico: boí milosti, dolci fritti detti le “Grazie di Dio”

Francia

Nizza (17 febbraio-3 marzo)

Oltre al Carnevale di Dunkerque, di cui abbiamo già parlato, quello di Nizza ha la particolarità d’iniziare il 17 febbraio 2018 e terminare il 3 marzo. A differenza della maggior parte delle feste di Carnevale in Europa, quindi, il primo giorno dei festeggiamenti si ha in piena Quaresima. Il tema 2018 sarà il Roi de la Gastronomie. Oltre 20 carri sfileranno ininterrottamente, giorno e notte per le strade della città, mentre sulla Promenade des Anglais potrete assistere alle eleganti battaglie di fiori.

Piatto tipico: dalla salade niçoise ai farcis, sono molte le specialità sia del carnevale che della cucina nizzarda, l’unica in Francia a prendere il nome dalla città di provenienza insieme a quella lionese

Portogallo

Lisbona (8-13 febbraio)

Il Carnevale dei Villani di Lisbona è l’antesignano del famosissimo carnevale di Rio de Janeiro. Carri, sfilate e concerti la faranno da padrone per 5 giorni, ma il culmine dei festeggiamenti sarà il martedì grasso, quando si tiene l’Entrudo. Il mercoledì seguente, invece, si celebra il funerale del Carnevale, l’Enterro do Carnaval.

Piatto tipico: i papos de anjo, ossia pance degli angeli, sono dolci creati da suore di clausura tra il 1200 e il 1300. Sono i dolci tipici del Carnevale in Brasile, ma la loro origine è portoghese

Germania

Colonia (8-14 febbraio)

L’11 novembre 2017 sono stati nominati i tre personaggi principali del carnevale di Colonia: il Principe, il Fante e la Vergine, ma il sipario si apre l’8 febbraio al grido di “Kölle Alaaf!”, per poi chiudersi il 14.

La “Quinta Stagione dell’Anno” si apre con la Weiberfastnacht, la giornata in cui le donne avranno il dominio assoluto della città. Gli uomini faranno bene a tenere d’occhio le cravatte, poiché le ragazze le tagliano, ma come ricompensa offriranno il bützen, un bacio sulla guancia. I locali rimarranno aperti per la birra, mentre il sabato si terrà il ballo e la sfilata delle giubbe rosse a Neumarkt. Nel “Lunedì delle Rose” un corteo di migliaia di persone attraverserà la città assieme ai carri allegorici, mentre il martedì ci sarà il rogo del Nubbel, uno spaventapasseri che espierà tutti i peccati commessi durante i giorni del Carnevale!

Bevanda tipica: sì, bevanda, perché la più tipica e diffusa tradizione è quella della koelsch, la birra di Colonia. Perfino il vassoio con il quale viene servita nelle tantissime birrerie della città è particolare, così come i Kölschglas o Kölner Stange, bicchieri alti e stretti da 0,2l.

This post is also available in: English (Inglese)

Ambra Del Moro
Mi chiamo Ambra Del Moro per dirla tutta. Sono laureata in Lingue Moderne e per dieci anni sono stata cittadina del mondo, risiedendo in ordine sparso tra Germania, Stati Uniti, Belgio e Disneyland. Per il momento sembra abbia messo radici. Nella gaudente Repubblica di Foodiestrip.