giovedì, novembre 15, 2018
Eating Out

IL WORLD PASTA DAY, A DUBAI LA 20ESIMA EDIZIONE

Si celebra a Dubai il 20esimo #Worldpastaday. Tutte le curiosità e i dati sul piatto preferito dagli Italiani: la pasta

Si festeggia oggi, 25 ottobre 2018, il WorldPastaDay e la celebrazione si terrà a Dubai per la prima volta in 20 anni dall’esordio dell’iniziativa.

Perchè a Dubai?

Dubai è stata scelta in onore degli inventori della pasta, che nacque nella Sicilia araba del IX secolo. Progenitori degli spaghetti, infatti, furono gli ITTRIYYA, pasta lunga essiccata.

Perchè il 25 ottobre?

Così… Non c’è un vero motivo. il 25 ottobre ’98 si tenne il primo World Pasta Day in quel di Napoli e da allora la tradizione è stata mantenuta.

Quella di Dubai è la 20esima edizione dell’evento e in questi anni gli italiani (e non sono loro) sono rimasti fedeli alla tradizione. Il piatto preferito, infatti, rimane la carbonara. Al secondo posto si fermano le tagliatelle al ragù e la lasagna. La pasta è di gran lunga la preferita, mentre sono 50 i tipi di pasta ripiena e 350 i formati. Di tendenza, poi, sono tutti quei tipi di pasta che hanno a che fare con la salute come la pasta bio, quella integrale e senza glutine. Per quanto riguarda le quantità, gli italiani ne consumano 23 kg all’anno (più staccati ci sono i tunisini con 17 kg e i venezuelani con 12 kg).

Dal punto di vista economico l’Italia si pone come la maggiore esportatrice di pasta al mondo. Un piatto su 4, infatti, è prodotto nello Stivale. Le esportazioni si aggirano sui 2 milioni di tonnellate all’anno. Il settore, tra l’altro, è in continua crescita, come testimoniano il settore delivery (l’aumento dei piatti di pasta d’asporto, nel 2018, è stato pari al 120%, mentre il termine “pasta” supera quello di “carne” e “verdura” nelle ricerche su Google in almeno una 20ina di Paesi di tutto il mondo).

Poco sopra si accennava alla pasta integrale e alla salute, intesa come un vero problema soprattutto negli USA, dove è diffusa la convinzione che i “maccaroni” facciano ingrassare.

Bè, a Dubai, gli endocrinologi hanno battuto su un punto: la pasta fa bene e non fa aumentare di peso. Gli specialisti hanno dimostrato che il primo passo per non ingrassare è mangiare pasta integrale, poichè consente di assumere carboidrati a lento rilascio. Questi mantengono stabile il livello di zuccheri nel sangue e forniscono energia in modo costante. I picchi glicemici, poi, vanno evitati. Per farlo basta cucinare la pasta al dente e scolarla con acqua tiepida.

Un falso mito?

Va sfatata la convinzione che mangiare la pasta alla sera faccia ingrassare. Cenare con gli spaghetti rilassa e aiuta a dimagrire poichè riduce gli ormoni da stress tra cui il cortisolo, colpevole dell’aumento di peso.

In onore del WorldPastaDay, che siate food lover, chef o blogger, siete invitati a condividere con l’hashtag #WorldPastaDay la foto della vostra miglior pasta!

 

Ficetola Barbara
Mi chiamo Barbara Ficetola e vissi d’arte. Prima ho frequentato l’Istituto d’Arte, e poi l’Accademia delle Belle Arti di Firenze. Ah, permettetemi di raccontarvi una leggenda. Immaginate una laureanda alla presentazione della propria tesi. Una commissione immancabilmente distratta, al pari della relatrice di tesi. Poi la ragazza comincia a narrare: parla d’arte, e di come farla percepire ai non vedenti del centro bolognese “Francesco Cavazza”. L’arte visuale per eccellenza da una parte, dall’altra chi non può goderne. Leggenda vuole che i ciechi videro, e la relatrice distratta pianse. Strane storie le leggende. Non hanno futuro. Non hanno passato. Ma lasciano visioni del mondo. La mia visione artistica ora la dedico a Foodiestrip. E, promesso, non mi occupo più né di futuro, né di passato, né di leggende.