martedì, dicembre 18, 2018
Eating Out

TERMINERÀ IL 26 NOVEMBRE LA FIERA INTERNAZIONALE DEL TARTUFO BIANCO DI ALBA

Nata nel 1929, l'87esima Fiera Internazionale del Tartufo d'Alba vi permetterà di godere dei prodotti e delle atmosfere di una terra benedetta

L’occasione è quella giusta: l’87esima Fiera del Tartufo Bianco d’Alba. La fiera è iniziata il 7 ottobre e terminerà il 26 novembre, e il periodo è perfetto per godere di questi sapori e di queste atmosfere.

Alba è la capitale del tartufo bianco, nonché il centro principale di produzione di BarberaNebbiolo e Dolcetto d’Alba, ossia di alcuni dei vini migliori d’Italia. La fiera, in un mese e mezzo di eventi, li celebra entrambi.

Nata nel 1929, la manifestazione ha raggiunto dimensioni ragguardevoli, ed è ormai un riferimento internazionale per quanto riguarda il mercato del tartufo.

Le iniziative sono incredibilmente numerose e divise per weekend. Per consultare il programma della fiera basta andare a questo indirizzo.

La Fiera del Tartufo di Alba rappresenta anche un buon motivo per visitare le Langhe e il Roaro, e per rivivere la storia di una città che si è sempre contraddistinta per uno spirito indipendente e ribelle.

Fondata in epoca romana, Alba è stata due volte Repubblica. La prima fu in occasione della discesa napoleonica in Italia, mentre la seconda risale al 1944, quando la città si organizzò in libera Repubblica resistendo all’occupazione nazifascista (all’esperienza partecipò anche lo scrittore albese Beppe Fenoglio, che ne trasse il racconto raccolto ne “I 23 giorni della città di Alba”).

Alla storia guerresca e gastronomica, Alba somma la bellezza dei suoi paesaggi e delle sue architetture. La Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, dunque, è anche un mezzo per poter godere di un territorio che è contraddistinto da una profonda ricchezza culturale.

This post is also available in: English (Inglese)

Ambra Del Moro
Mi chiamo Ambra Del Moro per dirla tutta. Sono laureata in Lingue Moderne e per dieci anni sono stata cittadina del mondo, risiedendo in ordine sparso tra Germania, Stati Uniti, Belgio e Disneyland. Per il momento sembra abbia messo radici. Nella gaudente Repubblica di Foodiestrip.