venerdì, luglio 20, 2018
categoria ristorante - foodiestrip
Foodiestrip World

LE CATEGORIE DI FOODIESTRIP: IL RISTORANTE

Inauguriamo la descrizione dei nostri percorsi recensivi partendo dalla categoria più numerosa, quella che ogni utente di FOODIESTRIP utilizzerà più di tutte: il “Ristorante”

Essere smart senza rinunciare alla qualità. Recensire rapidamente e nel merito, considerando Servizio, Menu, Location e Qualità/Prezzo. I questionari di FOODIESTRIP sono questo e altro.

Rappresentano il tentativo di ristabilire un dialogo costruttivo tra i proprietari delle attività e i loro clienti.

I primi non dovranno più subire recensioni che li stroncano senza neppure trattare temi culinari; i secondi potranno sviluppare nuove competenze approfondendo i temi su cui si basano le domande.

Il percorso “Ristorante”

Basato sulle “torte” di valutazione utilizzate dai critici gastronomici, il percorso “Ristorante” è il più generalista dei 27 questionari studiati specificamente per ogni categoria. Ciò accade perché i ristoranti sono le attività ristorative più rappresentate in Italia e nel mondo. Di conseguenza, lo spettro e le tipologie di questi locali sono un’infinità, e si dividono per target di clientela (locali per turisti, per giovani, adatti alle cerimonie, vegani, vegetariani…), per cibo servito (carne, pesce, vegetali…) e per tipo di cucina (etnica, fusion, tradizionale, molecolare…).

Da questo ampio bacino abbiamo escluso quelle attività che si occupano della “Pausa pranzo”, ossia botteghe, bar, gastronomie ecc. che preparano 2 o 3 primi o 2-3 secondi per servirli, a prezzo fisso e vantaggioso, ai lavoratori in pausa. Inoltre gli utenti, per pigrizia, scelgono questa categoria anche quando non è la più adatta.

Per quanto riguarda i valori che l’algoritmo di FOODIESTRIP dà ad ogni aspetto del questionario, la scelta è stata quella di considerarli quasi paritari, poiché in un ristorante che si rispetti tutto deve essere ben congeniato. Ecco, su una scala da 1 a 5, il peso che ogni singolo aspetto assume all’interno del nostro percorso recensivo:

Servizio 4

Location 4,5

Menu 5+*

Qualità/Prezzo 5

I principali temi del percorso

Ecco, infine, alcuni dei temi toccati dalle domande che compongono il percorso. I quesiti sono sempre specifici, ma rimangono validi qualunque pietanza si assaggi (ecco, dunque, la causa della definizione ‘generalista’ data al questionario):

  1. Particolarità dei piatti rispetto alla tradizione (tradizione di riferimento del locale o della zona in cui insiste)
  2. Equilibrio sapori
  3. Condimento
  4. Presentazione
  5. Atmosfera ed estetica del locale

 

* Il ‘+‘ dipende dal numero di domande dedicate al “Menu”. Maggiore è il numero dei ‘+’, maggiore sarà l’attenzione data al tema

This post is also available in: English (Inglese)

Fabrizio Doremi
Mi chiamo Fabrizio Doremi e sono un matematico. Ho cominciato a lavorare come consulente IT a 21 anni, poi ho seguito per sei anni lo sviluppo del progetto Conad.it (l’azienda con le persone oltre le cose) e a 28 anni ho fondato Wiloca, con cui ho curato il restyling digitale di Gambero Rosso. E tra il cibo venduto e quello mangiato mi è saltata in testa Foodiestrip. E adesso è realtà. E dato che ho appena passato i quaranta, è arrivata l’ora di tornare all’università per prendere una laurea in scienze della comunicazione. Che se i numeri dovessero venir meno, avrò parole per compensare.