mercoledì, dicembre 12, 2018
locale di successo, target - foodiestrip
Linea Diretta

APRIRE UN LOCALE DI SUCCESSO: IL TARGET

Per aprire un locale di successo è fondamentale tenere a mente il target. Ma cos'è, e quali sono i tipi di target?

Nell’ articolo precedente abbiamo visto come il territorio e la zona nella quale si apre la propria attività influiscono sulla stessa. Ma la scelta territoriale ne porta con sé un’altra, quella legata alla clientela di riferimento, anche detta “target“. A chi si rivolge il locale? Per chi cucineremo?

Il target è fondamentale per intraprendere un’attività imprenditoriale di successo: in un quartiere popolare, o in uno in cui sono tantissimi gli uffici, eviterò di aprire un ristorante gourmet aperto solo la sera.

Le tipologie di clientela sono molteplici, ma possiamo restringerle in queste categorie:

  • Famiglie
  • Amanti della cucina gourmet
  • Turisti
  • Lavoratori
  • Clientela chic

Chiedetevi, dunque, a chi state per rivolgervi, e per scegliere il target basatevi sul territorio che avete a disposizione e sulle vostre caratteristiche, perché il locale che state per aprire sarà inevitabilmente un’emanazione del vostro modo di essere.

Dopo aver scelto luogo d’apertura e target, comincerete a intraprendere iniziative dirette a migliorare la rispondenza della vostra creatura alle necessità della clientela. Ma questo è un processo successivo a quello legato alla progettazione o “concept”, e nel quale i pilastri portanti sono accoglienza e qualità dei servizi (non solo quella del cibo). Di questi ultimi due temi, fondamentali per avere successo, ne abbiamo già parlato e, inevitabilmente, continueremo a parlarne.

Se volete continuare ad approfondire il tema, sul blog troverete una serie di articoli sul target e sui diversi tipi di clientela. Eccone un paio di esempi, nei quali vi parleremo di 2 tipi di cliente, lo “Sperimentatore/Gourmand” e il “Concessivo/Buongustaio”

This post is also available in: English (Inglese)

Alessio Poliandri
Mi chiamo Alessio Poliandri. E sono un informatico. Oltre che “business brother” di Fabrizio Doremi con cui oltre all’anno di nascita, condivido la fondazione di Wiloca, quella di Foodiestrip e tutta una serie di passioni che solo noi nerd possiamo capire. Ad esempio il tema di Star Wars. Per voi è una colonna sonora. Per noi è un inno. Con un rituale di iniziazione all’interno.